Apple brevetta il display “perfetto”: OLED e quantum dot nello stesso pixel

Share: Facebook Twitter Google + Pinterest Non è un segreto il fatto che il prossimo iPhone 8 avrà molto probabilmente display OLED. Ma questo adozione potrebbe essere solo transitoria, o […]

Non è un segreto il fatto che il prossimo iPhone 8 avrà molto probabilmente display OLED. Ma questo adozione potrebbe essere solo transitoria, o almeno questa è la prospettiva che apre un brevetto registrato da Apple l’anno scorso e reso pubblico qualche giorno fa.

Nel documento si parla di una tecnologia capace di unire la tecnologia OLED con quella quantum dot. Dietro al brevetto c’è Jonathan Steckel, studioso del MIT specializzato quantum dot che in passato ha fondato la startup QDVision (acquisita non a caso da Samsung) per poi passato ad Apple nel 2014.

L’idea di Steckel è quella di sfruttare la cooperazione tra le due tecnologie per ottenere pannelli ad alta efficienza energetica e capaci di offrire gamme di colori ancor più ampie rispetto a quelle ottenibili con le soluzioni attualmente in commercio.

LEGGI ANCHE: iPhone 8, tutto quello da sapere

Il pixel dei pannelli brevettati è composto da tre subpixel: un OLED per la componente rossa, un altro OLED per quella verde ed un subpixel basato su quantum dot per la luce blu.

Idea piuttosto rivoluzionaria e promettente, tanto più che a questo ci dovete aggiungere il fatto che il subpixel blu è self-emitting, ovvero capace di emettere luce a sufficienza senza bisogno di una qualche forma di retroilluminazione, come accade negli attuali display quantum dot.

Stiamo pur sempre parlando di un brevetto e quindi difficilmente vedremo a breve applicazioni di questa tecnologia su prodotti consumer. Se è però vero che certi display già impiegati per TV e smartphone lasciano a bocca aperta, il futuro sembra ancora più promettente per le nostre pupille.


MobileWorld

About apkshare